martedì 11 maggio 2010

Siempre

Quando ho letto questa poesia ho pensato a tutte quelle persone gelose e possessive, a quelle -e si sentono casi quasi tutti i giorni ed in ogni notiziario- che arrivano, anche, a togliere la vita ai loro partners. Io so cosa sia la gelosia, la capisco come pochi, ma so anche che consuma la vita, prima di tutto, a chi la prova.
Così la dedico a voi, a noi, ricordando che, come ha detto il saggio: il passato di ciascuno di noi, ci ha portati ad essere le persone che siamo! Amiamoci ed amiamo anche per questo.


Antes de mi Prima di me
no tengo celos. non sono geloso.

Ven con un hombre Vieni con un uomo
a la espalda, alla schiena,
ven con cien hombres en tu cabellera, vieni con cento uomini nella tua chioma,
ven con mil hombres entre tu pecho y tus pies, vieni con mille uomini tra il tuo petto e i tuoi piedi
ven como un rio vieni come un fiume
llena de ahogados pieno di affogati
que encuentra el mar furioso, che trova il mare furioso,
la espuma eterna, el tiempo! la spuma eterna, il tempo!

Traelos todos Portali tutti
adonde yo te espero: dove io ti aspetto:
siempre estaremos solos, sempre saremo soli,
siempre estaremos tu y yo sempre saremo tu ed io
solos sobre la tierra soli sopra la terra
para comenzar la vida! per iniziare la vita!



Pablo Neruda, Los versos del capitan.


2 commenti:

La Cucina del Topino ha detto...

Hola Pao me estoy dando una vueltecita por tu blog :-) Es una hermosa poesìa de un grandìsimo poeta de mi tierra (como èl vengo de esas tierras lejanas, del Chile). Me gusta el hecho que combines recetas con reflexiones, continuarè a visitar tu blog.
Saludos,

pao ha detto...

Me alegro que te guste :)
Espero en que no escriba tonterias... Siempre tengo dudas en escribir bien en español...
++besos

Posta un commento

Per inserire le emoticon nei tuoi commenti copia i segni accanto alle faccine!
To insert emoticons in your comments copy signs next to the Smiles!

Ogni tuo commento è il benvenuto... :)
Grazie!