martedì 13 luglio 2010

Alta Roma, l’abito-bavaglio di Gattinoni per la libertà di stampa

Dalle passerelle romane Guillermo Mariotto si unisce alla protesta dei giornalisti e chiude la sfilata con l’abito-bavaglio, un vestito da sposa con ritagli di giornale e un pezzo di stoffa che “cuce” la bocca. Al termine della sfilata della maison Gattinoni, è lo stesso stilista a strappare il bavaglio alla sposa.
[13 luglio 2010]

sabato 19 giugno 2010

TONY&GUY a Milano.

Ciao a tutti da Milano,
questa settimana mi trovo nella capitale della moda, nella metropoli più fashion d'Italia.
Per chi si trova in questa città o chi volesse visitarla potrebbe cogliere l'occasione per un taglio di capelli gratuito, semplicemente prenotando all'accademia Tony & Guy, telefonando al numero 02 4817578. L'accademia si trova in Corso Magenta 63.
Poche chiare regole per non avere brutte sorprese:1) bisogna presentarsi puntualissimi per non avere una ramanzina- come è successo a me per 10 minuti di ritardo- 2) é chiaro che questa è una scuola, per di più a loro piace fare tagli particolari, per cui è importante che nel momento in cui vi presentate, dovrete "accettare" i tagli che vi presenteranno, o al massimo concordare piccole modifiche.
Io ne sono uscita soddisfatta, la ragazza che mi ha tagliato i capelli era brava, una parrucchiera delle Marche in "fase di aggiornamento".
Un'ultima cosa, siate pronte ad una lunga attesa e se soffrite di cervicale rinunciate. Resterete con i capelli bagnati per molto tempo, ogni fase del taglio sarà spiegata e approvata dal maestro. Io sono entrata alle 14.15 e dopo un veloce shampoo, subito al taglio e compresa una breve fase di asciugatura sono uscita alle 16.00 circa. In bucca al lupo!

venerdì 11 giugno 2010

CALCIO D' INIZIO




Il testo della canzone "Waka Waka":

Shakira... zebrata You’re a good soldier
Choosing your battles

Pick yourself up
And dust yourself off
Get back in the saddle
You’re on the front line
Everyone’s watching
You know it’s serious
We’re getting closer

This isn’t over
Al via i Mondiali, Sudafrica in festa
The pressure’s on; you feel it
But you got it all; believe it
When you fall, get up, oh oh
And if you fall, get up, eh eh
Tsamina mina zangalewa
Cause this is Africa
Tsamina mina eh eh
Waka waka eh eh
Tsamina mina zangalewa
This time for Africa

mercoledì 9 giugno 2010

L'AVOCADO NEL GIARDINO...

Potete immaginare che bella sorpresa quando la scorsa settimana, mentre davo da bere alle piante, ho scoperto che il seme dell'avocado, che avevo quasi buttato lì nella terra, si era spaccato e dal centro cominciava a spuntare un germoglio...

Torniamo indietro di alcuni mesi, era la notte di capodanno ed avevamo organizzato  una cena con alcuni amici. Il menù prevedeva un antipasto con carpaccio di salmone e fettine di avocado il tutto condito con un'emulsione di olio, limone e salsa di soia...
Io mi sono portata a casa, ricordo di questa notte, il nocciolo dell'avocado e l'ho piantato nel vaso con la punta verso l'alto che fuoriusciva dalla terra.
L'avevo dimenticato, colpa anche di questa primavera piovosa, o forse merito chi lo sa!

Comunque che sorpresa ora il mio avocado!

martedì 8 giugno 2010

I LOVE SUSHI- 2 parte NIGIRIZUZHI

NIGIRIZUSHI o NIGIRI SUSHI.

Nasce a tokio nei primi anni del diciannovesimo secolo, probabilmente e secondo una voce diffusa, per accontentare gli spettatori del teatro kabuki, che desideravano mangiare qualcosa di veloce tra un atto e l'altro.
Oggi è diventato il sushi per eccellenza, quello tipico della ristorazione e sono nati moltissimi sushi bar e sushi shop in tutto il mondo, che lo preparano in mille varianti e propongono anche un servizio di take away.
Tra i più diffusi quelli al salmone, al tonno, ai gamberi cotti o crudi, al branzino e così via. (tratto da "corso di cucina giapponese" di Michiyo Murakami).

Nonostante quanto si possa pensare il Nigiri è sorprendentemente difficile da preparare, sebbene si presenti in semplice forma come una specie di "pallina allungata" di riso sulla quale è posta una sottile fetta di pesce. 
In Giappone la preparazione, soprattutto, del nigiri è un'arte antica che viene studiata molto, questo è importante perchè lo chef non deve manipolare troppo gli ingredienti.
Racconta Michiyo Murakami che nella società nipponica le donne non possono fare lo chef, soprattutto nella preparazione del nigiri, perchè hanno una temperatura corporea più elevata e rischiano di "cuocere" il pesce.
Ma noi siamo in occidente e magari metteremo le dita ammollo nell'acqua fredda!

Locandina del film Il segreto dei suoi occhi Sì, sono andata al cinema e sì ho visto "IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI".

Il film comincia alle 21.30 in punto; noi siamo in ritardo come al solito, abbiamo mangiato una piadina al volo, ma riesco comunque a comprare i biglietti ben quattro minuti prima dell'inizio del film. Quattro minuti inutili, spesi ad aspettare che il mio fidanzato, nicotina-dipendente, si fumi l'ultima sigaretta come un condannato a morte, mentre io sbuffando l'aspetto. Il cinema ha un'unica sala da 146 posti, circa un terzo dei quali occupati; sullo schermo già scorrono le prime immagini e noi scegliamo due bei posti centrali; davanti a noi nessuno, dietro una coppia che si farà sentire durante la proiezione, ma poca roba, ho sopportato di peggio.

sabato 5 giugno 2010

       EL MISMO AMOR,  LA MISMA LLUVIA.

SINOPSIS
Jorge Pellegrini (Ricardo Darín), de 28 años, es la joven promesa de la literatura argentina, aunque en realidad vive de los cuentos románticos que escribe para una revista de actualidad Cosas. Una noche conoce a Laura (Soledad Villamil), una soñadora camarera que sigue esperando el regreso de su novio, un